Vene varicose: Cosa sono e Come curarle

 

Prevenzione e Cura delle Vene varicose

Quanti di voi ne hanno sentito parlare? E quanti ne soffrono ma magari non sanno di cosa si tratta? Le vene varicose sono delle vene particolarmente ingrossate, possono anche essere chiamate varici e apparire di diverso colore, in genere va però dal viola scuro al blu. Osservate da vicino non sembrano più essere delle normali vene, ma dei cordoni che solitamente si trovano o nella parte posteriore dei polpacci o addirittura anche nell’interno coscia.

Ma il disturbo principale non è che si vedono e possono creare imbarazzo o disagi non mostrando un fisico perfetto, si tratta più che altro di fastidi gravi alla circolazione sanguigna che ovviamente è la prima a risentirne con un disturbo chiamato “insufficienza venosa”. A soffrirne è circa il 50% o il 55% delle donne ed il 40% o il 45% degli uomini perché in genere colpiscono una persona su due non appena si arriva alla soglia dei 50 anni, per qualcuno anche prima.

A questo punto la domanda che tutti si pongono è da cosa sono causate e come nascono? In primis le vene varicose sono dovute a fattori genetici ereditari, altre volte invece possono essere legate ai problemi cardiaci, stile di vita poco sano, condizioni di salute che vanno accertate bene insieme al medico. Prima della comparsa di queste vene ci sono alcuni sintomi ai quali fare attenzione perché potrebbe essere un campanellino d’allarme significativo per cercare di prevenirne la comparsa.

La prima cosa che si nota è un leggero gonfiore, poi le gambe iniziano a fare male o ad essere appesantite, prurito nella parte delle caviglie e dei polpacci che a mano a mano aumenta, in genere in questo caso si tende a pensare che la pelle secca sia la causa. Poi si arriva a vedere il cambiamento di colore e a quel punto il gioco è fatto. Ma come prevenire la loro insorgenza o cercare di ridurre i fastidi ad esse legati? Vediamo alcune rapide soluzioni da integrare alla propria routine.

 

Come attenuarle in poche mosse

Le vene varicose possono essere ridotte, attenuando i loro fastidi o addirittura prevenute in diversi modi, il primo tra tutti (che tra l’altro fa bene in generale per prevenire qualsiasi disturbo) è l’attività fisica perché come è ormai risaputo, fare qualsiasi movimento facilita la circolazione del sangue, quale parte del corpo allenare maggiormente?

Sicuramente gli arti inferiori che inviano il sangue che arriva al cuore e devono essere preparati a farlo velocemente. Quali attività svolgere? Senza dubbio la corsa, l’aerobica, una passeggiata veloce e un movimento che ognuno di noi fa almeno un paio di volte al giorno, ovvero salire o scendere le scale.

Seconda buona abitudine è nutrirsi di tutto ciò che contiene la vitamina C che non solo previene le vene varicose ma aumenta la produzione di collagene. Il collagene è importante sia in giovane età che per i più anziani perché rende la pelle idratata ed elastica in modo da ritardarne l’invecchiamento.

I cibi maggiormente consigliati perché contengono elevate quantità di vitamina C sono i peperoni, tutta la frutta e la verdura in generale, il kiwi e le carote. Per chi è già affetto dal problema, il consiglio è utilizzare delle calze a compressione graduata che servono a migliorare la circolazione sanguigna delle gambe, qualora non si volessero acquistare proprio queste, vanno bene anche quelle che arrivano fino al ginocchio, strette vicino il piede e che diventano sempre più morbide ed elastiche e meno invadenti salendo.

 

Rimedi alla portata di tutti

Per combatterle bisogna agire lavorando sulla circolazione, per questo motivo si consiglia anche di mantenere per qualche minuto le gambe alzate sopra qualche cuscino per almeno un paio di minuti al giorno, attraverso questo metodo si possono attenuare quelle che si hanno già e cercare di ridurre lo sviluppo delle nuove. Anche il peso potrebbe essere una delle tante cause, perché se si ingrassa, il peso maggiore deve essere sostenuto dalle gambe che quindi hanno una pressione indesiderata e l’unica soluzione è dimagrire.

Uno dei tanti rimedi delle vene varicose può essere anche utilizzare delle creme alla calendula che ha diversi benefici e se applicato sulle vene varicose massaggiando dal basso verso l’alto, favorisce il flusso del sangue e riduce le dimensioni delle vene. Anche l’ippocastano è molto utilizzato per attenuare i disturbi dati dalla circolazione sanguigna perché tonifica le vene; si passa poi all’olio di lentisco che si applica in poche gocce sulle vene un due, tre volte al giorno per ottenere da subito risultati visibili. L’aceto di mele invece agisce molto più lentamente, dà solamente sollievo ma non si nota grande differenza. Ultimo metodo che si può provare ad utilizzare riguarda l’acqua calda e l’acqua fredda che vanno spruzzate a getti sulla zona interessata per risvegliare le vene, questo metodo prende il nome di idroterapia e viene utilizzato nei centri specifici per trattamenti di vene varicose.

 

Un trattamento unico ed efficace per chi soffre di Vene varicose

Sommario
product image
Votazione
1star1star1star1star1star
Nome del Brand
Varicastan
Nome del Prodotto
Varicastan
EUR 49
Disponibilità
Available in Stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *