Sbiancamento Denti: Consigli, Controindicazioni e Costi

Consigli pratici e Soluzioni utili alla portata di tutti

 

Consigli per ottenere Denti più bianchi

Lo sbiancamento denti è un trattamento necessario per assicurare salute e igiene alla bocca e per restituire un sorriso bianco e splendente. Oggi più che mai un sorriso perfetto è un biglietto da visita per chi ambisce a praticare determinate professioni e non si può fare a meno di curare questo aspetto che esteticamente è la prima cosa che salta agli occhi. Per questo motivo lo sbiancamento dentale è un trattamento estetico molto richiesto e uno di quelli più eseguiti in assoluto. Vediamo tutto quello che c’è da sapere.

 

Sbiancamento dentale: Cos’è e quali sono le Controindicazioni

Prima di approfondire l’argomento che riguarda lo sbiancamento dentale, è bene capire cosa significa esattamente questo termine. In genere, questo termine indica qualsiasi trattamento che ha l’obiettivo di rendere i denti più bianchi. Difficilmente, infatti, si è in possesso di denti effettivamente bianchi, e sia per cause genetiche o comportamentali, di solito i denti sono di ben altro colore, opachi e tendenti al giallino o al grigio chiaro. In quest’ultimo caso, molto spesso i denti diventano scuri e ingialliti a causa di cibi non proprio salutari, del fumo o di bevande che contengono coloranti o sostanze particolari come la liquirizia e il caffè.

Denti ingialliti
Denti ingialliti

Grazie alle tecnologie moderne e alle soluzioni offerte da strumenti all’avanguardia, oggi è possibile far tornare a splendere i denti senza rovinarli, ridonando loro la brillantezza di una volta e anche il colore originale. I trattamenti disponibili nei migliori centri dentistici sono rapidi e non invasivi, rispettano lo smalto e tolgono quella patina che nel tempo ha trasformato il sorriso in una brutta fotocopia. Per effettuare un trattamento di sbiancamento dentale è necessario curare le carie, se presente, per evitare che la soluzione impiegata per sbiancare i denti raggiunga la parte più sensibile all’interno del dente cariato e provochi infiammazione e fastidio.

Lo sbiancamento denti non comporta alcun tipo di controindicazione in particolare. C’è da dire che nei giorni successivi al trattamento di sbiancamento è da evitare l’assunzione di cibi o bevande coloranti come il caffè, la liquirizia, il the e va evitato fumare. Questa è una terapia che ha un effetto limitato nel tempo e quindi occorre sottoporsi allo stesso all’incirca ogni 2 anni ma, ovviamente non è obbligatorio quindi si può decidere in autonomia se farlo o meno.

La soluzione sbiancante, inoltre, in presenza di carie diventa inefficace sulle radici che sono prive di smalto. Infine, se sono presenti faccette o corone lo sbiancamento risulta altrettanto inefficace.

 

Tipologie di Sbiancamento dentale

Sbiancamento professionale

Lo sbiancamento dentale professionale è la soluzione ideale per riavere un sorriso perfetto. La tecnica più usata è quella con il laser, che consiste nell’applicazione di un gel specifico al perossido di idrogeno sulla superficie dentinale. Con le radiazioni del laser a contatto con il gel vengono attivati alcuni processi chimici che, grazie al rilascio di radicali liberi, agiscono sulle macchie presenti sullo smalto disintegrandole. Si tratta di un processo chimico che consente di ottenere ottimi risultati in tempi rapidissimi e che assicura una durata di almeno un paio d’anni.

Un altro trattamento altrettanto rapido e duraturo è il Bleaching, che invece del laser prevede l’utilizzo di lampade adatte a rimuovere le macchie, ma che come il precedente è ugualmente costoso. In seguito ad entrambi i trattamenti, per non comprometterne gli effetti è vietato consumare caffè, vino o bevande coloranti. In questo modo le sostanze utilizzate possono agire fino in fondo e preservare più a lungo la brillantezza dei denti e il sorriso splendente.

Lo sbiancamento professionale eseguito in uno studio dentistico consente al paziente di essere seguito in ogni fase con cura e attenzione, e anche con una specifica valutazione del risultato raggiunto. Inoltre, prima di passare alla fase di sbiancamento, il dentista esegue una pulizia dei denti ed effettua i controlli necessari per capire quale tipo di trattamento utilizzare in base alle macchie.

Un’altra precauzione che solo un trattamento eseguito da un professionista può dare è la protezione delle gengive: infatti, generalmente sulle gengive viene applicato un gel protettivo per evitare che possano infiammarsi a causa dell’agente sbiancante. Un intervento professionale eseguito con tutte le precauzioni possibili di solito garantisce un risultato eccellente e riduce al minimo gli effetti indesiderati come possono essere l’irritazione gengivale e la sensibilità termica.

In alcuni casi si rivela utile l’utilizzo di mascherine in silicone morbido per proteggere la lingua, le labbra e le gengive. Talvolta però possono verificarsi delle leggere gengiviti alla fine del trattamento, che comunque regrediscono in brevissimo tempo.

 

Sbiancamento fai da te

Un altro modo di sbiancare i denti, per chi non desidera sborsare cifre esagerate e non ha alcuna intenzione di optare per un trattamento professionale, è quello di scegliere prodotti da utilizzare direttamente a casa. In commercio sono infatti disponibili una vasta gamma di soluzioni che contengono all’interno prodotti chimici adatti per sbiancare i denti con poche applicazioni.

Molto efficaci sono le strisce adesive, facili da utilizzare 2 volte al giorno sulla dentatura per 30 minuti. Il trattamento va eseguito per due settimane e preferibilmente al mattino e alla sera. Durante il trattamento è vietato fumare, mangiare, bere o dormire. Se al termine del primo trattamento i risultati non sono soddisfacenti si può procedere ad un secondo trattamento. In commercio esistono anche dei dentifrici sbiancanti da acquistare in farmacia o al supermercato che aiutano a togliere le macchie, ma si tratta solo di rimedi da utilizzare abbinati ad un collutorio a base di fluoro per ottenere risultati migliori.

Un altro rimedio fai da te rapido e non invasivo è la penna sbiancante, ad effetto istantaneo, che immediatamente dona un sorriso luminoso e denti splendenti. Infatti, già dal primo utilizzo toglie macchie dovute all’abuso di fumo, bibite con coloranti, caffè e alimenti che lasciano giorno dopo giorno quella patina antiestetica che spegne il bianco dei denti. La penna sbiancate contiene perossido di carbamide, perossido di urea e gel con lichene artico e si utilizza passando l’applicatore su ogni dente in modo uniforme evitando di poggiare su labbra e gengive. Dopo l’applicazione bisogna far agire il prodotto per qualche tempo e l’operazione va ripetuta per alcuni giorni.

 

Per una Soluzione Fai da Te efficace, ti consigliamo di usare le Dental Advanced WHITESTRIPS. I Risultati sono visibili in 2-3 giorni e ottieni uno Sbiancamento completo nel giro di 14 giorni. 100% soddisfatti o rimborsati! E’ adatto sia per gli Uomini che per le Donne.

Un bel sorriso è sempre un buon biglietto da visita, per ogni tua occasione.

Sbiancamento Denti Fai Da Te

Leggi anche le Recensioni di chi l’ha provato cliccando sul pulsante “Scopri di più”.

Sommario
product image
Votazione
1star1star1star1star1star
Nome del Brand
Dental WhiteStrips
Nome del Prodotto
Dental WhiteStrips
EUR 39
Disponibilità
Available in Stock