Quali sono i Costi da sostenere per la Cremazione?

 

Far cremare un Defunto conviene?

1 Italiano su 5 sceglie la cremazione e sempre più spesso è orientato anche alla dispersione delle ceneri. Quanto costa al cittadino questa pratica e quali sono i documenti che servono? La Chiesa è favorevole alla cremazione (fin dal 1968) ma, non è d’accordo con l’idea di trattenere le ceneri in casa o disperderle nell’ambiente. Occorre tener conto che a regolare questa materia ci sono delle leggi regionali. Quando si parla di cremazione occorre tenere presente che ci sono tre possibilità per ottemperare a questa pratica.

1. La prima soluzione è quella di redigere un testamento olografo, cioè scritto di pugno, specificando un’associazione di quelle riconosciute per la cremazione come ad esempio il Registro italiano Cremazioni

2. La seconda soluzione è quella di scrivere la propria volontà di farsi cremare su una carta notificata poi da un notaio post mortem.

3. La terza è quella di rivolgersi presso gli uffici comunali che hanno questo servizio.

 

Mediamente l’operazione di incenerimento in Italia costa intorno ai 600 euro, esclusi però i costi del servizio funebre.
Secondo le stime di Codacons i costi del caro estinto s’aggirano intorno ai 3 miliardi e mezzo l’anno, con circa 5 mila imprese che ci lavorano. Si stimano circa 600 mila persone che muoiono, ogni anno. I costi variano dai 1000 ai 15 mila euro. Ad esempio una cassa di abete costa intorno ai 600 euro, mentre una in rovere o mogano può arrivare ai 3 mila euro.

 

Altri costi da aggiungere sono:

  • 150 euro per la vestizione
  • 200 euro per il noleggio auto
  • 500 euro circa per i fiori e la lapide
  • 500-800 euro per l’allestimento della camera ardente, il libretto delle firme, l’eventuale trasferimento in un’altra città
  • da 800 euro per la sepoltura in loculi posizionati più in alto a 2600 euro per quelli ad altezza uomo
  • 500 euro per la sepoltura a terra

Nel caso in cui una persona estinta non ha lasciato nessuna testimonianza del fatto che volesse essere cremato come devono comportarsi i parenti?
Ci si reca presso l’ufficiale di Stato civile del comune di decesso e in quel caso poi saranno i coniugi e i figli a maggioranza a decidere di farsi autorizzare la pratica alla cremazione da parte dell’ufficiale.

Nel caso in cui non si certifichi la volontà di fronte alla presenza di un notaio o ci si rivolga ad un’associazione riconosciuta si può incorrere in problemi di lunga attesa per essere cremati, dovuto a problemi di burocrazia.

Anche se le liste di attesa variano da Comune a Comune, quindi hanno durate diverse, si può affermare che il tempo massimo è di una settimana. Anche se in determinate realtà si arriva ad eseguire la cremazione anche nel giorno stesso in cui viene fatta richiesta dai propri cari.

Per dare sicurezza ai parenti che le ceneri siano effettivamente quelle del proprio caro estinto, è permesso al parente stesso assistere all’ingresso del feretro nel forno. Dell’intera pratica questa è l’unica fase in cui si può essere presenti. Nonostante quindi ci siano delle telecamere che riprendono tutta la fase dell’incenerimento, la visione di questi video è riservata esclusivamente agli addetti ai lavori. Terminata questa fase la cenere viene restituita al parente in un’urna sigillata e attenendosi alle norme in materia.

 

Quali sono i costi per custodire l’urna con le cenere?

Innanzitutto occorre sapere che i costi per tenere un feretro in un loculo sono differenti da quelli per conservare l’urna con le ceneri. Il loculo per ospitare l’urna può costare il 50% in meno o addirittura un quinto rispetto alla tumulazione classica.

Portandosi l’urna a casa si risparmia sui costi del loculo. In ogni caso se decido di spostare l’urna devo comunicare questa cosa al Comune.

Le spese per il caro estinto sono detraibili dalle tasse (fino al 19%, cioè intorno ai 290 euro circa), entro certi limiti.

Sommario
Quali sono i Costi da sostenere per la Cremazione?
Titolo Articolo
Quali sono i Costi da sostenere per la Cremazione?
Descrizione
1 Italiano su 5 sceglie la cremazione e sempre più spesso è orientato anche alla dispersione delle ceneri. Quanto costa questa pratica e quali sono i documenti che servono?
Autore
Nome Autore
ConsigliDalWeb
Logo Autore