Mancanza di Concentrazione: Motivi e Soluzioni pratiche

 

Perchè non si riesce ad essere concentrati?

La mancanza di concentrazione è un problema di tutti, l’attenzione viene a mancare facilmente e proprio da questa deriva l’incapacità di portare a termine delle attività. L’attenzione è creata da un insieme di stimoli che variano in base all’umore, allo stress oppure all’età perchè più si è piccoli meno si riesce a rimanere attenti e concentrati, qualsiasi cosa anche la più insignificante è in grado di distogliere l’attenzione spostando l’interesse su altro.

Soprattutto gli studenti, che non amano trascorrere molte ore davanti ai libri, sanno di cosa stiamo parlando. Ore ed ore trascorse a leggere e rileggere la stessa pagina non riuscendo a capire o memorizzare nulla. Cosa fare? Come reagire? Ci sono coloro che si scoraggiano e lasciano perdere e coloro che si impuntano non accettando la sconfitta e non riescono comunque a concludere quanto prefissato.

 

Il problema è collegato alla Salute?

La mancanza di concentrazione spesso è collegata anche alla salute, ad un malessere fisico del quale magari non sappiamo ancora nulla, si tratta per esempio di anemia quindi la mancanza di ferro può essere una delle tante cause, oppure l’Alzheimer (ovviamente nei casi più gravi), oppure la depressione e l’ansia che sono disturbi psichici che possono portare mancanza di sonno e insonnia.

Insomma possiamo dire che la mancanza di concentrazione è legata solo ad una questione psicologica o all’uso di farmaci come per esempio gli ansiolitici che danno effetti collaterali particolari o assunzione di alcol o di droghe pesanti come l’eroina o la cocaina, questo vale ovviamente per gli adulti perchè per i più piccoli al di là della mancanza di interesse o di svolgere l’attività in cui sono occupati, potrebbe trattarsi anche di ADHD ovvero una sindrome da deficit di attenzione, niente di preoccupante si tratta solo di atteggiamenti irrequieti, iperattivi, aggressività o reazioni impulsive da correggere con un pò di disciplina o ferrea educazione.

Per i bambini la cosa più importante da fare è agire con sicurezza nei loro confronti perchè avendo dei problemi di concentrazione già da piccoli, con l’andare avanti nel tempo si troverebbero ad affrontare problemi ancora più grandi andando all’università oppure semplicemente lavorando, la disciplina è sicuramente la prima soluzione. Chi soffre di mancanza di concentrazione spesso soffre anche di parassitosi intestinale, enuresi e pallore.

 

Come aumentare la Concentrazione in poche mosse

Per far sì che la mancanza di concentrazione diventi solo un ricordo lontano, è possibile lavorare su se stessi iniziando dal trovare il giusto modo per rilassarsi e non cadere in preda all’ansia che in genere ci assale quando pensiamo di dover fare troppe cose, avendo usato tutte le energie e non riuscendo a terminare il lavoro in tempo, nonostante tutto l’impegno.

La prima regola è eliminare questi brutti pensieri perché più si è pessimisti meno possibilità di riuscita si hanno.

La seconda regola invece è evitare di stare per troppo tempo su una stessa attività soprattutto se ci si rende conto di non avere molto interesse. Il tempo massimo di concentrazione dovrebbe essere dai 20 ai 40 minuti, dopo di che è necessaria una pausa per rilassarsi anche perchè forzando la propria mente si innesca solamente un meccanismo contro produttivo. Qualora ci si dovesse rendere conto che si ha mancanza di concentrazione prima di quei 40 minuti è il caso di staccare la spina anche prima della scadenza e dedicarsi ad un’attività ricreativa per rigenerare la mente, questa tecnica è di grande aiuto.Qualora si abbiano grandi problemi di concentrazione è consigliato partire dal basso cercando di svolgere quell’attività per un periodo di tempo breve per esempio 10 minuti, per poi prolungare lentamente fino ad arrivare a 20 e 40 minuti quando ci si sente pronti.

La terza regola invece è non trascurare le piccole cose ma fare tutto con estrema calma e attenzione senza avere fretta, più si ha leggerezza e disinteresse, meno si riesce a concludere nel modo sperato, per cui calma e sangue freddo in questo modo la concentrazione aumenterà e con essa anche il margine di riuscita. La mancanza di concentrazione spesso si verifica quando stiamo facendo qualcosa che proprio non ci piace, quindi una soluzione potrebbe essere affiancare a quell’attività qualcosa di carino e divertente, per esempio per studiare e imparare a capire l’inglese si potrebbe guardare un bel film in lingua originale, sicuramente più divertente.

Come abbiamo detto prima l’attenzione dipende anche da ciò che mangiamo quindi cerchiamo di integrare nella dieta anche acidi grassi essenziali come quelli che troviamo nel pesce o nell’olio di oliva, o nelle mandorle. Il cervello per lavorare bene ha bisogno di sostanze che spesso nella vita di tutti i giorni scartiamo e ciò che ne risulta è anche la mancanza di concentrazione che molti non riescono a spiegarsi.

Infine ultimo piccolo accorgimento è ricreare il giusto ambiente che non permetta distrazioni, quindi spegnere il telefono, il pc e la tv e fare ordine pulendo la scrivania dalle cianfrusaglie perchè studiare nella confusione non aiuta.

 

Per migliorare la tua Concentrazione e la Memoria, stimolare l’Intelligenza e la Produttività ti consigliamo di utilizzare questo Integratore alimentare privo di caffeina, glucosio, lattosio che ha aiutato già tante persone a trovare un giusto Equilibrio e a Vivere meglio.

Leggi le recensioni di chi l’ha già provato.

Integratore alimentare per migliorare la tua Concentrazione

 

Sommario
product image
Votazione
1star1star1star1star1star
Nome del Brand
Memory
Nome del Prodotto
Memory
EUR 39
Disponibilità
Available in Stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *