Insonnia: perchè non si riesce a dormire?

 

Disturbo del Sonno: questo sconosciuto

Insonnia, sonno disturbato, non tutti hanno la fortuna di chiudere gli occhi e riposarsi al 100% nonostante l’estrema stanchezza. L’insonnia infatti è il disturbo più comune del quale la maggior parte delle persone soffrono. Si passano intere nottate a contare i secondi, i minuti, le ore aspettando il momento in cui ci si addormenta senza rendersi conto e invece niente da fare. Ma da cosa è causata, per quali motivi si hanno disturbi di questo genere? Le cause sono moltissime e risiedono proprio nei ritmi della propria vita, ma soprattutto dalla psiche che ci comanda e non ci rendiamo nemmeno conto.

 

Quali sono le Cause

L’insonnia spesso nasce a causa dello stress nato per il lavoro, per i rapporti interpersonali che ci danno preoccupazioni e pensieri, dalla depressione che è una delle patologie più gravi alle quali si deve cercare di porre rimedio prima possibile. E poi si parla anche delle assunzioni di sostanze eccitanti che non ci permettono di riposare perché il nostro organismo non riesce più a rilassarsi, stiamo parlando ad esempio del caffè, può sembrare banale ma può avere forti conseguenze sulla nostra vita.

Altre cause possono essere dolori o malesseri fisici in generale di qualsiasi tipo (anche le intolleranze alimentari che sappiamo di avere e quelle che ancora non hanno fatto la loro comparsa) ed infine si potrebbe trattare anche di disturbi ambientali ovvero l’ambiente in cui si dorme che non favorisce il riposo.

C’è anche un tipo particolare di insonnia, ovvero quella condizionata che nasce dall’ansia in quanto si ha paura di non riuscire a dormire e quindi si crea una specie di circolo vizioso dato dalla paura di passare la notte con gli occhi aperti a fissare il soffitto. L’insonnia è transitoria, quando dura un mese o meno, in questo caso per esempio la motivazione risiede nella vita di tutti i giorni, ci sarà di certo un problema, un pensiero che ci toglie la tranquillità e da qui nasce la difficoltà nel prender sonno. Poi c’è quella a breve termine che va da 1 mese ad un massimo di 6, se va oltre si tratta di insonnia cronica che va sicuramente curata.

 

I Rimedi per tornare alla Normalità

Chi è pessimista penserà di certo di non riuscire più a dormire come un tempo, in realtà l’insonnia può essere curata e non ci vuole molto, se non impegno e certezza nel voler affrontare e risolvere questo problema. La prima cura riguarda l’alimentazione, essendo che non si è abbastanza rilassati da prender sonno, è importante nutrirsi di alimenti che siano capaci di agire sul sistema nervoso centrale in maniera positiva, per esempio stiamo parlando di zucchine, basilico, patate bollite, frutta di qualsiasi tipo e frutta secca che in piccole quantità fanno bene anche al cuore.

La mela caramellata oltre che essere buona sembra avere grandi effetti sul nostro organismo così come anche molte piante officinali che rilassano il sistema nervoso ma anche quello muscolare e il circolatorio cercando di migliorare la qualità e la durata del sonno. Alcune piante rilassanti sono la melissa, le cui foglie sono ricche di oli essenziali che agiscono sull’ansia, molte tisane infatti la contengono ed è perfetta non solo per l’insonnia, ma anche per gli stati di ansia, per il nervosismo, per gli spasmi e per la sindrome premestruale che colpisce tutte le donne.

Un’altra pianta è la passiflora le cui foglie stimolano il sonno perché hanno una funzione sedativa che evita risvegli notturni che vincolano il riposo. Abbiamo poi anche il biancospino ed il tiglio che agiscono più che altro sul sistema cardiocircolatorio e limitano palpitazioni, tachicardia, ansia. Ancora migliori per il sonno e maggiormente conosciute per le loro proprietà rilassanti e sedative sono la valeriana indicata per tutti i disturbi che riguardano il sistema nervoso, l’escolzia, il luppolo, i cui fiori, se fatti essiccare e sistemati sotto il cuscino inducono il sonno e limitano gli effetti dell’insonnia.

La cura che senza dubbio dà gli effetti desiderati viene fatta con i farmaci, ma per chi vuole evitare di assumere medicine ricche di controindicazioni, possono essere utili gli oli essenziali che si possono utilizzare sia come diffusione ambientale nelle camere da letto rilasciando un odore delicato, sia mediante qualche goccia disciolta nell’acqua per un bellissimo bagno caldo.

I più fortunati, ovvero coloro che hanno la possibilità di farsi fare bei massaggi possono utilizzare 5 o 7 gocce diluite nell’olio vegetale che può essere alla lavanda (ottima per i bambini agitati sempre in movimento ed iperattivi), al bergamotto e al basilico per chi soffre molto lo stress lavorativo oppure anche le vertigini.

Alternative potrebbero essere la lettura di un libro, ascoltare un po’di musica rilassante, fare attività fisica tutti i giorni, ma la cosa migliore assolutamente da fare è iniziare a prendere dei ritmi e rispettarli, questo vuol dire andare a dormire sempre alla stessa ora (non presto e non tardi) e svegliarsi allo stesso modo. Poi tenersi impegnati sia mattina, che pomeriggio vi farà arrivare a letto stanchi e sicuramente il sonno non tarerà ad arrivare.

Se stai cercando un Metodo che risolva anche Problemi di Arrossamento degli occhi, che aiuti a ridurre i Segni dell’Invecchiamento del Contorno Occhi, che elimini il Gonfiore, le Occhiaie, che allevi la fatica e le sofferenze degli occhi allora devi provare la Maschera Gel EyeCover.

Trovi tutte le informazioni cliccando qui sotto. Leggi anche le Recensioni di chi l’ha provato.

Curare l'Insonnia con la maschera gel EyesCover

Sommario
product image
Votazione
1star1star1star1star1star
Nome del Brand
EyesCover
Nome del Prodotto
EyesCover
EUR 45
Disponibilità
Available in Stock