I Coltelli che usi in Cucina sono sempre sicuri?

 

Coltelli in Cucina

Come va utilizzato al meglio il coltello per evitare incidenti in cucina? Come si sceglie un buon coltello e per specifici alimenti?

Una delle prime cose importanti è creare una solida base di appoggio per il tagliere che usiamo per tagliare un alimento e questo possiamo farlo inserendo sotto di esso un panno che rende stabile la base di appoggio. Per tagliare ad esempio il pane usiamo una lama lunga con base seghettata, per evitare di sbriciolare la crosta stessa. L’importante è lasciar scorrere la lama che avrà una lunghezza che varia dai 15 ai 30 centimetri ed evitare quindi di premerla. Lo stesso tipo di coltello può essere usato per quegli alimenti ad esempio che hanno una buccia, come può essere la melanzana, pomodoro, peperone. Va considerato il fatto che questo tipo di coltello non è adatto per il taglio della carne, perchè spezza le fibre e allo stesso modo non è indicato per il pesce.

Per le verdure (ad esempio pomodori, pomodorini, cipolla, carote) dove ad esempio serve un po’ più di precisione si consiglia di usare lo spilucchino, che può essere di due tipi: a lama curva e lama diritta. Non usare lo spilucchino però per verdure più grandi. In genere quindi per le verdure è consigliabile un coltello con lama corta e affilata.

Le lame d’acciaio possono ossidare il cibo? Il taglio degli alimenti genera la produzione di alcune sostanze ma, ciò che realmente ossida gli stessi è l’ossigeno, presente in tutti gli alimenti. Il discorso di usare coltelli con la lama di porcellana è una semplice leggenda metropolitana.

Sembrerà strano dirlo ma, la lama più affilata evita maggiormente gli incidenti domestici. Infatti con un coltello poco affilato siamo costretti ad imprimere una forza maggiore per tagliare un alimento e quindi di scivolare con la lama e farsi male.

Per affilare i coltelli in casa in genere si usa l’acciarino. Come va usato? Va fatto scivolare solo in una direzione e il coltello deve avere un’inclinazione che va dai 15 ai 30 gradi rispetto all’acciarino. Terminata questa operazione è sempre buona norma usare uno straccio per pulire i residui creati dall’operazione di affilamento della lama.

Quale coltello usare per tagliare la carne o ad esempio i salumi? In questo caso è consigliabile un coltello a lama liscia come il trinciante oppure una lama grande bilanciata. Fate attenzione alla posizione delle falangi, accertandosi che siano sempre un po’ indietro.

Nel caso fossimo interessati a tagliare il pesce, il coltello da utilizzare è quello da sfiletto a lama elastica.

I prezzi variano dai 15 ai 100 euro.

I coltelli di ceramica non hanno bisogno d’essere affilati e sono forniti di una copertura per la lama per evitare che si rovinino. Il problema di questo tipo di lame è che sono soggette a spezzarsi.

Una lama dev’essere dura e resistente.

 

Cerchi un Coltello che sia in grado di:

Coltello e Tagliere insieme

allora guarda il Video di Clever Cutter®, un coltello 2 in 1, che ha un’impugnatura ergonomica e lama “Premium” in acciaio Inox. Gancio di sicurezza per mantenerlo chiuso quando non si adopera. Facile da pulire e lavabile in lavastoviglie. Si ripone in qualsiasi cassetto della cucina.

Clever Cutter 2 in 1

 

 

Sommario
product image
Votazione
1star1star1star1star1star
Nome del Brand
Clever Cutter
Nome del Prodotto
Clever Cutter
EUR 37
Disponibilità
Available in Stock