Come il Cibo che si mangia influenza il nostro Cervello

 

Il Cervello e il Cibo

Se si risucchiassero tutti i liquidi fuori dal cervello e li si dividesse nei singoli principi nutritivi che li costituiscono, cosa si avrebbe?
La maggior parte del peso del cervello disidratato proviene dai grassi, conosciuti anche come lipidi.
Nel resto della materia grigia troveresti proteine e amminoacidi, tracce di micronutrienti e glucosio.
Il cervello è più della somma dei suoi nutrienti, ma ogni componente ha un impatto preciso sul funzionamento, sviluppo, umore ed energia.

Quindi, quella sonnolenza che segue i pasti o quella lucidità notturna che puoi provare, possono essere causate dagli effetti del cibo sul cervello. Tra i grassi del cervello, le superstar sono gli omega 3 e 6. Questi acidi grassi essenziali, utili nella prevenzione di condizioni mentali degenerative, devono arrivare dalla nostra dieta. Quindi mangiare cibi ricchi di omega, come noci, semi e pesci grassi, è cruciale nella creazione e mantenimento delle membrane cellulari.

E se gli omega sono grassi buoni per il cervello, il consumo a lungo termine di altri grassi come quelli saturi e insaturi, può compromettere la salute del cervello. Invece, proteine e amminoacidi, nutrienti che contribuiscono alla crescita e allo sviluppo, alterano il modo in cui ci sentiamo e ci comportiamo. Gli amminoacidi contengono i precursori dei neurotrasmettitori, i messaggeri chimici che trasportano i segnali tra neuroni, influenzando cose come l’umore, il sonno, l’attenzione e il peso.

Sono una delle ragioni per cui ci sentiamo calmi dopo un piattone di pasta o più vigili dopo un pasto ricco di proteine. Le combinazioni complesse di composti nel cibo stimolano le cellule cerebrali nel rilascio di norepinefrina, che altera l’umore, dopamina, e serotonina.
Arrivare alle cellule cerebrali è arduo e gli amminoacidi devono competere per via dell’accesso limitato. Una dieta varia aiuta a mantenere una combinazione bilanciata di messaggeri cerebrali e previene gli sbalzi temporanei d’umore.

Come gli altri organi del nostro corpo, anche il cervello trae beneficio da un regolare apporto di micronutrienti. Gli antiossidanti di frutta e vegetali aiutano a combattere i radicali liberi, che distruggono le cellule cerebrali, e consentono al cervello di lavorare meglio e più a lungo.
E senza potenti micronutrienti, come le vitamine B6, B12 e l’acido folico, il nostro cervello sarebbe più sensibile a malattie e declino. Tracce di minerali come ferro, rame, zinco e sodio sono fondamentali per la salute del cervello e i primi sviluppi cognitivi.

Affinché il cervello trasformi e sintetizzi in maniera efficace questi preziosi nutrienti ha bisogno di carburante, e molto anche. Sebbene il cervello umano costituisca solo il 2% del peso totale, esso arriva ad usare fino al 20% delle nostre risorse di energia. La maggior parte delle nostre energie viene dai carboidrati, che il corpo trasforma in glucosio, o zucchero del sangue.
I lobi frontali sono così sensibili ai cali di glucosio, che un cambiamento nelle funzioni mentali è uno dei primi segnali di carenza di nutrienti.

Supponendo un apporto regolare di glucosio, come influiscono sul cervello i vari tipi di carboidrati?

I carboidrati sono di tre tipi:
– Amidi, zuccheri e fibre.

Anche se su molte etichette nutrizionali vengono posti sotto un’unica voce, la proporzione del sottogruppo di zuccheri e fibre rispetto al totale influenza le risposte del corpo e del cervello.
Cibi molto glicemici, come il pane bianco, causano un rilascio rapido di glucosio nel sangue, seguito da un calo.
Gli zuccheri del sangue scendono, insieme a soglia di attenzione e umore.

D’altro canto, avena, cereali e legumi rilasciano glucosio più lentamente, consentendo di avere un livello più stabile di attenzione. Per dare maggiore carica al cervello, è vitale optare per una dieta varia. Quando si tratta di mordere, masticare ed ingoiare, le tue scelte hanno un impatto diretto e a lungo termine sull’organo più importante del tuo corpo.

 

Alcune considerazioni finali

Il cervello ha bisogno di allenamento. Il tuo cervello richiede una grossa quantità di energia per supportare una funzione cognitiva salutare. Ogni giorno mettiamo alla prova il nostro cervello per prendere decisioni di ogni tipo, alcune ripetitive e quindi poco dispendiose in termini di energia altre sempre nuove e quindi maggiormente impegnative. Premesso che sia importante condurre una vita regolare, sonno regolare e stile di vita sano dobbiamo anche essere pronti ad affrontare al meglio la salute del nostro cervello.

 

Abbiamo chiesto ad alcune persone quali benefici hanno avuto dall’utilizzo dell’integratore Memory, realizzato con ingredienti brevettati per offrire nutrienti essenziali al cervello. Questo integratore alimentare agisce nella generazione di impulsi elettrici, nella protezione di cellule cerebrali chiave e nella regolazione dei livelli di acetilcolina.

 

Se pensi che questo prodotto possa servire al benessere del tuo cervello trovi tutte le informazioni cliccando sull’immagine che segue.

Integratore alimentare ricco di Ingredienti che nutrono il tuo Cervello

 

Sommario
product image
Votazione
1star1star1star1star1star
Nome del Brand
Memory
Nome del Prodotto
Memory
EUR 39
Disponibilità
Available in Stock