Acufeni – Fastidiosi Rumori nell’Orecchio

 

Conoscere gli Effetti degli Acufeni

Gli acufeni sono simili a quella sensazione che avevamo quando tornavamo dalla discoteca e avevamo il ronzio nelle orecchie, cioè un rumore nell’orecchio che provoca fastidio e a volte persistente.

Il problema riguarda il 10-15% della popolazione mondiale, con una prevalenza nell’età adulta (tra i 40 e 70 anni sia donne che uomini) e un terzo di noi ne ha sofferto almeno una volta nella vita. Va premesso che quella degli acufeni non è una malattia invalidante ma, piuttosto un sintomo invalidante che col giusto supporto medico può essere risolto.

Ci sono delle cause che lo provocano e lo specialista ha il compito di individuarle. C’è chi per non avvertire questo ronzio nell’orecchio preferisce frequentare luoghi dove c’è un brusio di sottofondo tale da nascondere la sensazione personale di fastidio.

Una delle cause degli acufeni è l’affaticamento e danneggiamento dell’apparato uditivo, dovuto all’esposizione ricorrente ai rumori, quindi anche deficit uditivi, fattori somatici, fattori psicologici. Quindi è importante anche fare prevenzione, come ad esempio per i giovani evitare di ascoltare la musica ad alto volume, andare spesso a concerti. In quest’ultimo caso ad esempio può capitare di avvertire un ronzio quando lontani dal luogo dove c’era volume alto.

Nel caso in cui il sintomo scompare dopo qualche ora dal risveglio allora non siamo nel caso di presenza di acufene; se invece il ronzio dura già ad esempio l’intera giornata e nei successivi 4-5 giorni allora è buona norma farsi controllare da un medico.

Le persone esposte alla perdita di udito hanno una particolare predisposizione all’insorgenza degli acufeni, poichè il cervello prova a compensare la perdita di udito creando dei suoni artificiali.

Quando l’apparato uditivo non ha particolari problemi, le cause dell’acufene possono essere ricercate in situazioni di stress acuto magari anche ricorrenti e persistenti nella propria vita di tutti i giorni.

Un’altra causa può essere di origine muscolo-scheletrica come nel caso di movimenti sbagliati.

Ricordare che dall’acufene se ne può uscire fuori ma, il percorso non è breve poichè si deve mettere il cervello nella condizione fisiologica di risolvere il problema (rieducando i neuroni)
evitando soluzioni affrettate e che a lungo termine non portano al risultato sperato.

La terapia del suono è una soluzione riabilitiva che nel giro anche di qualche mese porta a risultati validi e consiste nell’accostare dei suoni che vanno a spronare il cervello e lo rieducano a dare meno importanza ai suoni prodotti dall’acufene e alleviare in sè il fastidio originale.

Un’altra soluzione, alternativa all’utilizzo di antiossidanti non sempre efficaci, può essere l’assunzione di erbe sedative (facendosi comunque consigliare dal proprio erborista), specie di sera, che vanno a rilassare il sistema nervoso e la tensione che tende a peggiorare la percezione del sintomo.

Possiamo menzionare al riguardo le seguenti erbe:
– escolzia
– passiflora
– camomilla
– tiglio
– valeriana
– biancospino

Sommario
Acufeni - Fastidiosi Rumori nell'Orecchio
Titolo Articolo
Acufeni - Fastidiosi Rumori nell'Orecchio
Descrizione
Gli acufeni sono simili a quella sensazione che avevamo quando tornavamo dalla discoteca e avevamo il ronzio nelle orecchie, cioè un rumore nell'orecchio che provoca fastidio e a volte persistente.
Autore
Nome Autore
ConsigliDalWeb
Logo Autore