Acari: cosa sono? Come difendersi dalle Allergie

 

Allergia da Acari? Come affrontarla

Il periodo che va da fine settembre ad inizio ottobre è quello in cui gli acari si risvegliano e iniziano a dare problemi seri. L’acaro in genere si nutre delle squame di pelle che normalmente perde l’essere umano e animale. Sono piccolissimi e tendono a nascondersi nei piani bui della casa, quindi difficilmente ci si accorge della loro presenza perchè non pungono.

In genere provocano allergie in chi è geneticamente predisposto ma, per chi non lo è può diventarlo dal momento che è continuamente esposto ad una grande quantità degli stessi.
Per avere un’idea, possiamo pensare che in una casa può esserci un numero variabile di acari che va da 100 a 1000 per ogni grammo di polvere organica (cioè quello che perdiamo dalla nostra pelle, i peli, ecc.. circa 200 milligrammi a notte).

Quali sono i sintomi di un’allergia agli acari?

– Asma
Rinite
– Tosse
Congiuntivite
– Eczema atopico (cioè lesioni cutanee)
– Arrossamento
– Eruzioni cutanee

Le allergie non sono mai gravi ma fastidiose per il prurito che provocano. Gli allergeni sono presenti nelle feci e sul corpo dell’acaro. In genere mangiano molto e quindi producono molte feci.

Secondo alcuni studi si è scoperto che 1 italiano su 10 è allergico agli acari.

Gli esami da fare per capire se si è allergici agli acari sono i seguenti:
Anamnesi
– Visita allergologica
– Prick test (test cutaneo)
– Rast test (lo si fa se positivi al prick test)

Gli acari vivono bene al di sopra dei 20 gradi e umidità relativa elevata, quindi per prevenire la loro esistenza occorre evitare che la casa raggiunga forti temperature ed elevata umidità. Cosa non facile dal momento che le nostre abitudini ci portano ad avere riscaldamenti sempre accessi a temperature elevate, doppi vetri, ecc.

Occorre fare una pulizia accurata della casa, meglio asportare con l’aspirapolvere che scopare con la scopa. Pulire il materasso e coprire i cuscini con le fodere così da evitare la fuoriuscita degli stessi. Un buon rimedio è anche il lavaggio a 60 gradi per uccidere gli acari.

I farmaci antistaminici non risolvono il problema dell’allergia ma, ne alleviano solo i sintomi. Meglio invece un “vaccino” desensibilizzante che richiede però tempi lunghi ma, ottimi risultati. La ricerca sta percorrendo nuove strade verso soluzioni più efficaci, quindi nei prossimi anni può darsi che sentiremo parlare di metodi migliori per la risoluzione dell’allergia.

Sommario
Acari: cosa sono? Come difendersi dalle Allergie
Titolo Articolo
Acari: cosa sono? Come difendersi dalle Allergie
Descrizione
Il periodo che va da fine settembre ad inizio ottobre è quello in cui gli acari si risvegliano e iniziano a dare problemi seri. L'acaro in genere si nutre delle squame di pelle che normalmente perde l'essere umano e animale.
Autore
Nome Autore
ConsigliDalWeb
Logo Autore